G-V2GZKR475Q

Potenza Picena – Costretta a raggiungere il posto di lavoro conunmezzo della Croce Verde

E’ quello che ogni giorno deve affrontare una donna non vedente di Porto Potenza che, per raggiungere il proprio posto di lavoro a Civitanova (è impiegata in una banca), per quattro volte al giorno deve affidarsi (e pagare) un mezzo della Croce Verde nonostante abbia sottoscritto un abbonamento alla linea Porto Potenza-Civitanova gestita dal Contram. Il problema, in un primo momento, è stato quello dei tagli che ha portato dalle tre corse mattutine destinate a lavoratori e studenti di prima dell’estate all’unica corsa in partenza alle ore 7,10 da Porto Potenza. Ed oggi neppure più quella, in quanto con l’inizio dell’anno scolastico il servizio pullman è praticamente destinato agli studenti. “Se mi avessero detto che sarebbe andata a finire così – spiega la donna – non avrei sottoscritto l’abbonamento trimestrale. L’ultimo problema emerso proprio in questi giorni è che sé, c’è una corsa al mattino per Civitanova, ma l’altro giorno il pullman era così zeppo di studenti che a fatica sono riuscita a salire, sostando sul piano accanto all’autista. Stretta come una sardina e col rischio d ogni fermata di scivolare fuori dall’autobus tanto era pieno. Ma mi domando? Il Contram non potrebbe mettere un altro bus, anche una navetta per anziani, lavoratori e portatori di handicap visto che il pullman a quell’ora è stracolmo di studenti? Ho ripetutamente telefonato e protestato sia alla sede del Contram che al servizio trasporti della Provincia ma nessuno è stato in grado di darmi risposte esaustive”.

Condividi queste informazioni sui tuoi profilo social!